Tecnologia HDMI 2.0

Alla fine del 2013 sono state rilasciate tutte le nuove specifiche del formato HDMI 2.0, il quale va a sostituire il vecchio HDMI 1.4. Già la versione la dice lunga sul salto tecnico che è stato compiuto, perché se fino ad ora le nuove release erano sempre state 1.X, per la prima volta si passa alla release 2.X, probabilmente per dare un taglio netto con il passato e per l'inizio di una nuova era del digitale.

Andiamo a vedere nello specifico quali sono le novità introdotte, sia da un punto di vista tecnico, sia da un punto di vista funzionale.

UPGRADE TECNICO

Da un punto di vista tecnico c'è subito da far notare che seppur le performance sono nettamente migliorate, non è stato cambiato nulla nei collegamenti dell'HDMI 2.0 rispetto alla precedente, quindi i nuovi cavi sono perfettamente compatibili con le precedenti versioni ed in pratica si possono usare cavi di ultima generazione per collegare periferiche di generazione precedente.

Un'altra cosa importante da notare è che le specifiche tecniche minime richieste sono notevolmente aumentate, per cui è indispensabile avere cavi HDMI 2.0 di ottima fattura per supportare a pieno tali performance. Ricable in tal senso è sempre un passo avanti, perchè consultando le schede tecniche dei nostri cavi HDMI 2.0, noterete subito che le specifiche tecniche sono spesso notevolmente superiori a quelle imposte dal organo HDMI, soprattutto per ciò che concerne il Bandwith, ossia la quantità di dati in Gbit per secondo che il cavo è in grado di far transitare.

Perchè è importante avere un cavo con banda superiore a quella richiesta dall'HDMI 2.0?

...semplice, perchè avremo un segnale che "scorrerà" in maniera più fluida. Per capire meglio facciamo un semplice esempio. Ipotizziamo di avere una strada che viene percorsa da 100 automobili al minuto. Se questa strada è ad una sola corsia, la velocità di scorrimento del traffico sarà fortemente condizionata dalle auto più lente. Se invece la stessa strada è a 2 corsie il traffico sarà molto più scorrevole. Se le corsie sono 3 ancor di più e così via.

In pratica, traducendo questo esempio nei cavi HDMI, aumentare la banda corrisponde ad aumentare il numero di corsie della strada e di conseguenza avere uno flusso dati più costante, senza alcun tipo di interruzione ed è per questa ragione che Ricable progetta cavi con specifiche tecniche ben superiori a quelle richieste dalle specifiche HDMI 2.0.

Questa situazione di Upgrade di caratteristiche si è resa necessaria, perché con l’HDMI 2.0 si sono introdotte funzionalità importanti, che necessitano, per funzionare, di una mole di dati molto maggiore a prima e quindi è stato necessario “aumentare le corsie” per permettere a questa mole di dati di essere trasmessa dalla sorgente all’output senza interruzioni e con buone performance.

Ora vediamo nello specifico quali sono le caratteristiche puramente tecniche che sono cambiate.

Bandwith: La larghezza di banda nella versione HDMI 2.0 è quasi raddoppiata, passando da 10,2 Gbps a 18 Gbps.

Clock Rate: Anche il Clock Rate di conseguenza, è quasi raddoppiato, passando da 340 Mhz agli attuali 600 Mhz. della versione HDMI 2.0

Risoluzione Video: il 4K che era già supportato nella versione HDMI 1.4 ha fatto un balzo in avanti arrivando al pieno supporto della risoluzione 4096x2160p 50/60 Hz. Questa caratteristica tecnica viene commercialmente definita 4K Ultra HD.

UPGRADE FUNZIONALE

La possibilità di gestire un maggior flusso dati ha dato la possibilità di introdurre funzionalità Audio e Video senza precedenti nel mondo Home Entertainment. Forse è andata in modo contrario e cioè che la necessità di introdurre nuove funzionalità ha reso necessario l’upgrade tecnico. Comunque sia andata , il risultato è quello che andiamo a vedere di seguito.

Numero canali Audio: l’Ascolto multicanale è passato da 8 canali a 32 canali, ciò significa la possibilità di ascoltare da 32 fonti sonore diverse, portando l’esperienza Home Cinema a vette mai raggiunte prima e tecnicamente simili a quelle delle sale cinematografiche. Un ascolto a 32 canali permette una riproduzione sonica quasi identica alla realtà, creando un effetto scenico stupefacente.

Supporto 1536 Khz: Con maggior banda a disposizione del segnale, è stato possibile anche migliorare ulteriormente l’Audio Losless dell’HDMI precedente, arrivando ad un campionamento audio senza precedenti di 1536 Khz.

Multi Stream Audio/Video: Da oggi è possibile accedere simultaneamente ai contenuti Multi Stream, fino a quattro utenti contemporaneamente.

Estensione CEC: Con l’estensione delle funzionalità CEC, sarà sempre più possibile utilizzare telecomandi di un solo apparecchio per gestire entrambi gli apparati. Ad esempio sarà possibile spesso controllare il lettore blu-ray con il telecomando del televisore, anche per apparecchi di marca differente.

21:9 Aspect Ratio: Il grandangolo 21:9 cinematografico ora è supportato in modo nativo, per una panoramica scenica senza precedenti.

4K Ultra HD: Come abbiamo visto sopra, oggi è supportato il 4K Ultra HD, che differisce dal 4K supportato dalla precedente versione HDMI in quanto tale risoluzione può essere gestita fino a 60 fps, quindi con una velocità tale dei fotogrammi che esclude totalmente la possibilità di percepire una riproduzione a scatti.

3D 4K: Con l’HDMI 2.0 il supporto stereoscopico arriva fino alla risoluzione 4K

Ci sono anche altre caratteristiche di minore importanza che sono state implementate, come la sincronizzazione dinamica dei flussi AV, ma in linea di massima queste viste sono le peculiarità principali del nuovo formato.

Da questo approfondimento si evincono principalmente due considerazioni:

1. Non è stato modificato nulla da un punto di vista tecnico, solo si è dato più “spazio” ai segnali Audio/Video, sempre più imponenti, di circolare tra la sorgente e l’output.

2. Nell’ambito del collegamento HDMI, che poi è quello che ci riguarda, si è alzata di molto l’asticella della qualità, perché se si vuole raggiungere performance elevate bisogna ricorrere a tecnologie avanzate anche nella produzione di cavi che possano supportare i nuovi processi AV.

É importante ricordare che con l’introduzione delle nuove specifiche HDMI 2.0 sono da considerarsi supportate tutte le caratteristiche delle precedenti versioni, come il 3D, l’ARC e l’Ethernet Channel.

Per una comparazione delle varie versioni, vi invitiamo a consultare l’approfondimento a questa pagina.